MatiteColorate è un sito di raccolta delle più belle risorse didattiche presenti sul web, prelevati da siti esterni , trovate l'indicazione del sito di provenienza in basso a ciascun post, …

Per anni si è discusso se il pesce fosse meglio della carne o se quest’ultimo fosse meno grasso, più proteico e, di conseguenza, più sano.

In realtà, pare che i dietologi siano arrivati a un accordo e il match tra i due alimenti si è concluso in perfetta parità: tra i due non pare, infatti, esserci un vincitore e un vinto. Entrambi sono in grado di fornire all’organismo il giusto apporto proteico e calorico e se il pesce è imbattibile quanto a leggerezza dato la scarso tenore lipidico, la carne risulta essere più ricca di proteine, quindi di sostanze utili per l’organismo.

Vediamo i dati:
per avere 20 grammi di proteine sono necessari 85 g di petto di pollo, 96 g di agnello, 100 g, di filetto di bovino, 93 g di maiale. Per la stessa quantità di proteine occorrono, invece, 120 g di nasello e 115 g di spigola (o pesci simili). Però, mentre questi ultimi due contengono, a parità di peso, 0,3 e 1,7 g di grassi per un totale, rispettivamente, di 83 e 94 calorie, i valori salgono sensibilmente nel caso della carne (eccezione fatta per il pollo e le carni bianche): 5 g la carne di bovino, 7,5 il maiale, 2,6 l’agnello per un totale di 123 calorie (filetto), 150 calorie (maiale) 104 calorie l’agnello.Conclusione, per avere la stessa quantità di proteine è necessario aumentare le porzioni del pesce facendo, così, salire l’introito dei grassi e delle calorie.

La parità è, quindi, assoluta anche prendendo in esame le carni più grasse che, da parte loro, forniscono mediamente più ferro e vitamine del gruppo B, fondamentali per la crescita e lo sviluppo di un bambino. Per questa ragione, i nutrizionisti predicano la varietà nella scelta, alternando pesce e carne in modo tale che né l’uno né l’altro vengano a mancare sulla tavola e nella dieta dei piccoli.

Chi, invece, preferisse diminuire le dosi della carne può farlo tranquillamente sostituendole con ilegumi, alimenti alternativi e vera e propria miniera di proteine.

Carne vs pesce

Perché, però, la sostituzione sia corretta, è necessario abbinarli con i cereali (riso, orzo…) ricchi di due amminoacidi essenziali, la metionina e la cisteina, che mancano invece a lenticchie, ceci, fagioli… Insomma, come a dire: l’unione fa la forza.

Rispetto alla carne, inoltre, i legumi contengono meno grassi anche se forniscono, a parità di peso, un elevato apporto calorico, forniscono una gran quantità di minerali e vitamine e sono ricchi di fibre e lecitina, utili per abbassare il tasso di colesterolo nel sangue.

A voi la scelta, ricordando, però, che l’alimentazione migliore è quella che prevede numerose variazioni senza esclusione di un alimento a favore indiscriminato di un altro.

Bambinopoli.it – Fonte di provenienza dell’articolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: