MatiteColorate è un sito di raccolta delle più belle risorse didattiche presenti sul web, prelevati da siti esterni , trovate l'indicazione del sito di provenienza in basso a ciascun post, …

buono_a_sapersi_google

– Google è scesa in campo per la sicurezza online e, in collaborazione con la polizia Postale e delle Comunicazioni, ha lanciato il progetto “Buono a sapersi“. L’informazione per una navigazione sicura passa attraverso un sito e di una campagna pubblicitaria. Il vademecum del arriva quindi anche in Italia dopo Stati Uniti, Regno Unito e Germania.

“Buono a Sapersi nasce proprio per indicare alle persone passi semplici e chiari che ciascuno può seguire”, ha dichiarato Simona Panseri, direttore Comunicazione e Public Affairs di Google in Italia.

Nella guida-glossario l’utente imparerà a difendersi da un malware e impostare una password sicura per mettersi al sicuro da furti di identità con conseguente utilizzo dei dati per truffe, frodi o acquisti online. Stando a un’indagine di Duepuntozero Doxa, infatti, l’uso improprio dei propri dati è il timore maggiore degli utenti del Web.

Fonte di provenienza dell’articolo 

Google Buono a sapersi

Dopo l’iniziativa di Microsoft denominata SicuriOnline anche Google ha ben pensato, sempre agendo in collaborazione con la Polizia si Stato, di lanciare in Italia la campagna “Buono a sapersi” con l’intento di permettere a tutti gli utenti che sono soliti navigare in internet di incrementare, per quanto possibile, il proprio grado di sicurezza online gestendo e controllando in maniera ben più consapevole i propri dati condivisi in rete.

Il progetto, la cui sponsorizzazione è stata avviata nel coso della giornata di ieri, risulta tutto basato su un apposito sito web mediante il quale si ha l’opportunità di consultare un glossario indicante tutti quelli che sono i termini tecnici maggiormente incontrantinavigando online e di ricevere utili consigli su questioni chiave quali, ad esempio, come e perché scegliere una password efficace, in che modo evitare le frodi informatiche e molto altro ancora.

enendo conto del fatto che secondo una recente indagine commissionata da Google a Duepuntozero Doxa i principali timori correlati all’utilizzo della rete sono legati alla sicurezza delle proprie informazioni (circa il 95% degli intervistati ha infatti espresso la propria paura in merito a come possano essere impiegati i dati immessi online) la neo iniziativa di big G va ad assumere notevole importanza per gli internauti ed in particolar modo per gli utenti meno esperti.

In tal senso, trasparenza e controllo e, nello specifico, conoscere i benefici che i siti web traggono dalle informazioni personali, ottenere maggiori dettagli su cosa e che uso ne faranno ed avere a propria disposizione impostazioni di controllo facilmente gestibili anche dai neofiti vanno quindi a configurarsi come elementi di fondamentale importanza, così come testimoniato da 3 utenti su 4.

Tutti, quindi, vogliono sentirsi sicuri online ma molti, purtroppo, non sanno come fare ed un progetto quale Buono a sapersi è fatto proprio per loro, così come sottolineato da Simona Panseri, Direttore Comunicazione e Public Affairs di Google Italia.

Fonte di provenienza dell’articolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: