MatiteColorate è un sito di raccolta delle più belle risorse didattiche presenti sul web, prelevati da siti esterni , trovate l'indicazione del sito di provenienza in basso a ciascun post, …

Articoli con tag ‘grammatica italiana’

Seconda edizione Olimpiadi nazionali Asso della grammatica – Le olimpiadi dal volto ludico e lo sguardo didattico Seconda edizione – a.s. 2011-12

Le olimpiadi dal volto ludico e lo sguardo didattico

Destinatari: scuole secondarie di primo grado e primo biennio delle scuole secondarie di secondo grado

Iscrizioni: 1 novembre 2011 – 31 gennaio 2012

Scarica il bando e il modulo di iscrizione

Troverete tutti gli aggiornamenti alla pagina Edizione 2012
   

Chi è l’Asso? La Grammatica è un gioco

Cos’è: Perchè usarlo: Quando usarlo: Con chi usarlo: Quanto costa:
per la prima volta un gioco da tavola specificamente creato per l’apprendimento della grammatica italiana nelle scuole. per motivare all’apprendimento della grammatica italiana. può essere usato durante tutto l’anno scolastico con alunni di scuola secondaria di primo e secondo grado una scuola, con appena 78 €, può coprire il fabbisogno di un’intera sezione

 

Ecco il bando e il modulo di iscrizione della seconda edizione delle Olimpiadi nazionali Asso della grammatica. Rispetto all’anno scorso vi sono alcune novità che il comitato scientifico e quello organizzatore hanno inserito non solo sulla base della passata esperienza, ma anche prendendo in considerazione i suggerimenti di insegnanti e alunni.

  • Innanzitutto si consiglia alle scuole di effettuare una competizione di istituto per scegliere la squadra che poi rappresenterà la scuola nelle fasi successive. Già l’anno scorso questa è stata una prassi scelta da alcuni istituti per coinvolgere tutti gli alunni, e i racconti dei ragazzi e dei professori sono stati entusiasmanti per i loro risvolti inaspettati. Infatti spesso la selezione ha premiato gli insospettabili, alunni che mai gli insegnanti avrebbero immaginato. Ciò ci suggerisce -ma è solo una conferma- che la dinamica del gioco possa far emergere anche qualità e capacità nascoste, nonché dare motivazione anche a chi normalmente è meno motivato.
  • Per non sovraccaricare nessun istituto di troppo lavoro, si è deciso che quest’anno ogni scuola ospitante la fase provinciale, gestirà un solo tavolo da gioco (al massimo quattro squadre). Se necessario -cioè nelle provincie con più tavoli da gioco- si effettuerà uno spareggio a distanza, tramite mail, gestito direttamente dal comitato scientifico. Ciò eviterà di far allontanare nuovamente le classi dalla scuola, riducendo le difficoltà logistiche a carico delle scuole.
  • E‘ stata introdotta la fase regionale per rendere più completo ed equilibrato il percorso.
  • Questione piuttosto delicata è quella dell’arbitraggio. Si è scelto di continuare ad affidarlo agli insegnanti accompagnatori, prima di tutto nel rispetto dello spirito con cui queste olimpiadi sono state concepite, cioè quello della condivisione e partecipazione “dal basso”; inoltre ha un forte peso il fatto che la competenza dell’arbitro non può che essere costruita “sul campo”, cioè in classe con gli alunni. Per garantire la migliore preparazione, la Formac Educational è a disposizione degli insegnanti per colloqui telefonici e via Skype. Inoltre, sempre per facilitare il lavoro dell’arbitro, sono state introdotte delle deroghe al regolamento (la più importante forse è l’eliminazione del fattore tempo -lo stop all’asso- che spesso portava gli alunni ad essere affrettati). Queste deroghe, unitamente ai consigli all’arbitro (documento che sarà pubblicato in seguito), si rendono necessarie per la specificità della situazione olimpiade rispetto alla situazione aula. In classe infatti l’esigenza maggiore è quella della flessibilità, cioè permettere al docente di usare il gioco adattandolo alle esigenze del suo gruppo di alunni; viceversa durante una competizione nazionale l’esigenza è quella dell’uniformità fra i tavoli da gioco.
  • Una novità anche rispetto ai premi: anziché consegnare alla scuola un premio in denaro, saranno premiati direttamente gli alunni con un omaggio personale.
  • Infine, come sollecitato da molti dei docenti che sono venuti a Catania l’anno scorso, abbiamo coinvolto un’agenzia di viaggi che fornirà dei pacchetti culturali per fare delle olimpiadi anche un’occasione per conoscere la Sicilia.

Stiamo lavorando per ottenere l’ospitalità gratuita per le squadre partecipanti alla fase nazionale. Purtroppo non siamo riusciti ad averne certezza fino ad oggi. Ma speriamo di potervi dare notizie positive presto con un’integrazione di bando, come fatto l’anno scorso.

Ribadiamo che è opportuno che le scuole di tutte le regioni sollecitino gli enti pubblici di riferimento (regione, provincia, comune) affinché assegnino adeguate risorse finanziarie al capitolo di spesa relativo al diritto allo studio, prevedendo una voce specifica sul potenziamento delle eccellenze e sulla partecipazione a gare.

Inoltre vi ricordiamo che le scuole di Sicilia, Calabria, Campania e Puglia (regioni dell’obiettivo convergenza) possono ricevere attraverso il PON dei finanziamenti per la partecipazione alla seconda edizione delle olimpiadi. I ragazzi partecipanti usufruiranno in questo modo di un rimborso spese di circa 200 euro a persona. Potrete avvantaggiarvi del PON anche per l’acquisto delle scatole del gioco da tavolo Chi è l’asso? su cui le olimpiadi si basano.
Avrà diritto a queste agevolazioni la scuola che abbia attivato un progetto C4 per l’area umanistica ed inserito le Olimpiadi Asso della grammatica tra le gare a cui vuole partecipare.

Per qualsiasi chiarimento restiamo a vostra disposizione.

Contatti della segreteria organizzativa:

prof. Calogero Virzì

tel 095-421585,

fax 095-22463195,

cell 348/2460807,

e-mail calogero.virzi@formacsnc.it

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: